Forza Nuova: “Attaccare hotel che ospitano clandestini”

ROMAGNA – Dopo aver manifestato più volte per denunciare l’arrivo di clandestini in diversi hotel della riviera romagnola, Forza Nuova si prepara ad ostacolare con ogni mezzo l’attività alberghiera estiva di tutti quei direttori che hanno scelto, nascondendosi dietro una finta solidarietà, di speculare, mettendo a repentaglio la salute e la sicurezza dei cittadini, e la stagione turistica locale.

Ad annunciarlo è Mirco Ottaviani, responsabile per Forza Nuova in Romagna.

Abbiamo stilato una lista nera, e già dai prossimi giorni siamo pronti a renderla pubblica in maniera tale che tutti quanti possano essere consapevoli di quali rischi corrano a soggiornare in certe strutture, basti ricordare le innumerevoli epidemie di scabbia all’interno di diversi hotel, e conoscere più da vicino il reale volto di chi, per 30 denari, è disposto a tradire la propria Patria e i propri connazionali“.

L’hotel Gemelli di Bagnacavallo, L’hotel Donatella di Pinarella*, l’hotel Kitty di Cervia, la pensione Sintini di Cesenatico, l’albergo Splendid anch’esso di Cesenatico, L’hotel Royal di Cattolica, sono solo alcune strutture di un lungo elenco che, nella stagione invernale o tutt’ora, hanno deciso di ospitare immigrari irregolari per un proprio tornaconto personale e nei confronti delle quali partiranno campagne di boicottaggio e una serie di azioni per ostacolarne l’attività“, dice Ottaviani.

manifesto

“Per continuare a denunciare questo vero e proprio business dell’accoglienza e rilanciare la nostra richiesta per un immediato blocco dell’immigrazione ed un celere rimpatrio di tutti gli immigrati presenti sul nostro territorio, sabato 16 maggio scenderemo in piazza a Rimini, consapevoli di come solo Forza Nuova possa essere la giusta risposta ad una politica assente e razzista nei confronti dei propri connazionali”.

* L’hotel in questione è stato erroneamente inserito da organi di stampa locali nella lista delle strutture che ospitano ‘profughi’. Non è vero.




Lascia un commento