‘Profughi’ africani portano la Tubercolosi a Piacenza

Condividi!

Tubercolosi tra i sedicenti profughi africani appena arrivati a Piacenza. Il primo caso accertato è di un giovane uomo della Costa d’Avorio che in questo momento si trova ricoverato – a spese nostre – nel reparto Malattie infettive dell’Ospedale di Piacenza.

La Asl minimizza. Ovvio.

Per quale motivo si debba definire ‘profugo’ e mantenere in hotel, un immigrato clandestino proveniente da un paese africano come la Costa d’Avorio, nel quale non ci sono guerre, non c’è persecuzione religiosa e un relativo benessere, è cosa che solo le cooperative del Pd possono spiegarci.




Un pensiero su “‘Profughi’ africani portano la Tubercolosi a Piacenza”

Lascia un commento