Pro-aborto: Facebook censura bambino perché ‘non ha naso’

Condividi!

Prosegue l’opera di demenziale censura da parte di Facebook. Dopo gli articoli cancellati per il termine ‘zingaro’, anche un bambino senza naso è considerato ‘offensivo’:

Offensivo, perché i suoi genitori Brandi McGlathery e Troy Thompson. invece di eliminarlo con l’aborto, hanno deciso di farlo nascere non ostante il suo handicap. Che dovrà essere risolto nel tempo con una serie di operazioni.

Per Facebook e la (non) cultura che propaganda, certi bambini sono scarti.

Solo dopo le migliaia di proteste, FB ha fatto retromarcia: per amore del business.




Un pensiero su “Pro-aborto: Facebook censura bambino perché ‘non ha naso’”

Lascia un commento