Bambina scopre il suo cane cucinato in ‘rosticceria vietnamita’ – FOTO CHOC

Condividi!

Questo è il drammatico momento nel quale una bambina scopre che il suo cagnolino, scomparso da casa, è stato cucinato come ‘prelibatezza’ da un locale etnico.

E’ successo nel nord del Vietnam.

canecotto

La bambina aveva il suo cane, ‘Flower’, da tre anni, e come tutti i bambini – non solo bambini – era profondamente triste da quando il suo amato animale domestico era scomparso misteriosamente.

Dobbiamo aprirci alle altre ‘culture’?

La bambina aveva passato giorni alla ricerca di ‘Flower’, invano.

Pochi giorni dopo, passando davanti alla bancarella che di un mercato che vende carne di cane, lo ha riconosciuto immediatamente, insieme ad una fila di altri cani adagiati sulla strada e già cotti.

Perché lì è normale.

La carne di cane viene venduta come ‘prelibatezza’ in tutti i paesi asiatici, tra cui Corea, Vietnam e Cina.

Un documentario realizzato da Channel 4 lo scorso autunno ha rivelato che sette tonnellate di cani vivi vengono spediti ad Hanoi ogni giorno per essere macellati. Molti vengono sottratti da case e giardini privati.

Molta di questa carne di cane viene poi venduta anche in ristoranti etnici in Europa mischiata inconsapevolmente ad altre carni.


Un’associazione che si occupa di salvare i cani dalla macellazione in Asia, soprattutto in Vietnam, è la SOI DOG FOUNDATION. Vox ha fatto la sua donazione all’associazione.

PER DONAZIONI: http://www.soidog.org/




Lascia un commento