EBOLA: Oms nascose emergenza per non limitare ‘viaggi’

Condividi!

L’Organizzazione mondiale della sanità lanciò l’allarme per l’Ebola solo ad agosto, malgrado i dirigenti in Africa lo proponessero a giugno quando l’epidemia in Guinea si presentava come la più grave mai verificatasi. L’Associated Press ha scoperto documenti che dimostrano come il ritardo dell’annuncio, presumibilmente costato molte vite, si scelse per ragioni economiche: nel timore che venissero limitati i ‘movimenti’.

Secondo l’Oms,l’espansione del virus è stata senza precedenti e la responsabilità del ritardo è dovuta a mancanza di risorse e intelligence sul campo. In questa sua opera di disinformazione, OMS è stata accompagnata dai media di distrazione di massa e i vari siti che hanno tentato di sminuire l’emergenza – e lo fanno tuttora.




Lascia un commento