Sopravvissuta: “Ci hanno sparato sul bus”

Condividi!

“Eravamo sul bus fermi fuori dal museo, abbiamo sentito degli spari, il finestrino vicino a me è andato in frantumi, io mi sono buttata a terra”. E’ il racconto di Anna Pegorini, medico savonese in vacanza a bordo della Costa Fascinosa e scesa a terra per andare a visitare il museo del Bardo. di Tunisi.

“Una persona dietro di me è stata colpita alla testa – ha raccontato – non si muoveva. Ho visto una persona già morta sugli scalini,sull’uscita laterale. Poi sono saliti i militari,ci hanno
fatto scendere e scortati via.




Un pensiero su “Sopravvissuta: “Ci hanno sparato sul bus””

Lascia un commento