Tsipras pronto a razziare soldi dei pensionati greci: sono depositati presso Banca centrale

Condividi!

Il governo greco si prepara ad impossessarsi delle riserve pensionistiche presso la banca centrale, per evitare un default con il Fondo monetario internazionale e ‘sopravvivere’ nell’euro per le prossime due settimane.

George Stathakis, il ministro dell’economia, ha detto che il governo ha ‘ancora riserve per un paio di settimane‘. Ha fatto esplicito riferimento ai 3 miliardi o 4 miliardi di euro conservati presso la Banca di Grecia.

Si tratta di fondi del sistema pensionistico – la nostra INPS – ed è tutt’altro che chiaro se il governo può legittimamente toccare questo denaro senza violare la legge.

I greci devono ripagare al FMI 1,5 miliardi in una serie di scadenze dovute nel mese di marzo: a partire da 300 milioni il prossimo Venerdì. Una inadempienza nei confronti del FMI, seppure non sarebbe tecnicamente un default, scatenerebbe il panico negli investitori.

Vale la pena affamare un popolo per l’ossessione di rimanere nell’euro?

Osservate quello che Tsipras fa oggi, perché è quello che Renzi farà domani.




3 pensieri su “Tsipras pronto a razziare soldi dei pensionati greci: sono depositati presso Banca centrale”

  1. Il problema della Grecia non è l’Europa sono i centinaia di migliaia di parassiti greci che hanno vissuto e vivono sulle spalle dei lavoratori greci. Questi parassiti hanno preso e prendono stipendi senza lavorare o con un lavoro inadeguato allo stipendio. Ciò ha causato l’enorme debito pubblico. L’Euro non centra con la parassitosi sociale. I Greci non possono essere così ingenui da credere che i lavoratori dell’UE paghino per mantenere i loro parassiti.

Lascia un commento