Arcivescovo denuncia: “Croce Rossa aiuta solo i musulmani”

Condividi!

LO DENUNCIA L’ARCIVESCOVO IN IRAQ: JACQUES BEHNAN

Assiri

fact_iconE’ drammatica la situazione in cui versa il popolo assiro (gli autoctoni cristiani dell’Iraq), specie dopo l’attacco sferrato dall’Isis nei villaggi di Tal Chamiram e di Tal Hermoz. Lo ha dichiarato mons. Jacques Behnan Hindo, Arcivescovo siro-cattolico d’Hassaké, nel corso di un’intervista trasmessa da Radio Vaticana lo scorso 24 febbraio.

Aggiungendo tuttavia un risvolto sconcertante: gli aiuti, generosamente accordati dalla Croce Rossa alla Mezzaluna Rossa, vengono distribuiti solo ed esclusivamente ai musulmani. Nulla viene dato ai Cristiani.

E ciò non da ieri, ma da quattro anni a questa parte, da quanto cioè ha avuto inizio il conflitto. Una forma di discriminazione odiosa, quella denunciata: «L’ho detto anche ad una televisione araba, bisogna che si sappia – ha affermato il prelato – Qui i responsabili [della Mezzaluna Rossa – NdR] appartengono tutti ai Fratelli Musulmani o a loro affiliati. Quando un cristiano si presenta loro, gli rispondono “niente”. Mentre la Caritas dona a tutti, indistintamente». In soccorso della Chiesa giungono gli aiuti del Vaticano, della Congregazione orientale e dell’Opera d’Oriente.

In collaborazione con: nocristianofobia.org




Lascia un commento