L’esplosivo che passa i controlli aerei: rivelato documento ‘riservato’ – DOC

Condividi!

La Transportation Security Administration americana, che si occupa di sicurezza aerea e di perquisire i passeggeri, ha lanciato l’allarme: c’è un esplosivo che è quasi impossibile rilevare, in un rapporto dell’FBI definito “la più grande minaccia potenziale all’aviazione”, secondo un documento classificato come segreto.

La combinazione più comune è a base di polvere d’alluminio e triossido di diferro Fe2O3, che vengono mescolati assieme in rapporto stechiometrico.

 

Termite – una miscela esplosiva di ruggine e polvere di alluminio – potrebbe essere usata per far esplodere un aereo commerciale, lo si legge in un documento datato dicembre 2014, segnato segreto [PDF qui]

Secondo il documento: “L’accensione di un dispositivo incendiario di questo tipo su un aereo in quota potrebbe causare danni catastrofici e la morte di ogni persona a bordo”.

TSA ha detto che è quasi impossibile da individuare durante le procedure di controllo di sicurezza, e facile da montare, un ordigno incendiario basato sulla termite, e che l’uso di estintori attualmente disponibili sui velivoli creerebbe una reazione violenta invece di spegnere l’incendio.

Un dispositivo a base di termite, anche se difficile da accendere, “produrrebbe anche gas tossici, che possono agire come veleno, e un fumo nero e denso che inibisce significativamente la reazione degli ufficiali di sicurezza in volo.”

TSA ha avvertito gli sceriffi dell’aria federali di non utilizzare metodi abituali nella estinzione di questi incendi – l’acqua o estintori antincendio halon attualmente presenti sulla maggior parte degli aerei – peggiorerebbero la reazione, creando fumi tossici.

L’unica nota positiva è che un ordigno di questo tipo sarebbe molto difficile da ‘accendere’, soprattutto in una situazione nella quale sarebbe molto difficile far passare una fonte di calore necessaria.




Un pensiero su “L’esplosivo che passa i controlli aerei: rivelato documento ‘riservato’ – DOC”

Lascia un commento