Ancelotti sta con Sacchi: “Molti nemici, molto onore”

Condividi!

Dopo le aggressioni ipocrite delle verginelle del calcio – tipo Raiola e Blatter – l’ex c.t: “A certi personaggi neanche rispondo: conosco la loro storia”
E con lui si schiera Carlo Ancelotti nell’intervista post-partita di Champions: “Saluto Arrigo Sacchi: molti nemici, molto onore”.

Lo accuseranno di ‘apologia di fascismo’?

“Oggi in Italia parlare di colore fa scatenare tutti i moralisti e i perbenisti che magari devono mettersi a posto la coscienza – ha spiegato Sacchi – . Io a certi personaggi non rispondo neanche. Io conosco la loro storia, la conosce tutto il mondo, come tutto il mondo conosce la mia. Mi spiace soltanto che in molti in questi giorni abbiano perso la memoria: se in 42 anni non mi sono fatto capire dovrò rimanerne in questo mondo altri 20 per farlo capire”.

“Evidentemente sono stato disattento, ho spiegato male quali erano i problemi attuali del calcio italiano e uno di questi è che c’è un’affluenza troppo massiccia di giocatori stranieri. Negli altri paesi c’è un orgoglio diverso. Qui c’è anche un business: si commercia sulla pelle dei ragazzi, che vengono qui pensando di aver realizzato un sogno, quando magari non sono nemmeno stati visionati”.

Gli antirazzisti in tenuta permanente da combattimento stanno facendo un enorme favore al ‘razzismo’. Definendo come tale qualsiasi atteggiamento di buon senso, non fanno che banalizzarlo, e alla fine, sdoganarlo.

Sacchi ha espresso un pensiero comune al 90% degli sportivi. E’ il sistema mediatico ad essere totalmente disconnesso dalla realtà.




Un pensiero su “Ancelotti sta con Sacchi: “Molti nemici, molto onore””

Lascia un commento