ISIS IN LIBIA: “ITALIA PRONTA A GUERRA”

Condividi!

Il ministro degli Esteri, Gentiloni, in un’intervista tv, ha affermato che “l’Italia è minacciata dalla situazione in Libia, a 200 miglia di distanza”.
Gentiloni si è riferito alle notizie sulla presenza dell’Isis a Sirte.

“Noi sosteniamo la mediazione dell’Onu” ma “se non riusciamo, bisogna fare qualcosa di più”, ha aggiunto. L’Italia “è pronta a combattere, nel quadro della legalità internazionale”, “non possiamo accettare che a poche ore di navigazione ci sia una minaccia terroristica attiva”, ha precisato Gentiloni.

Magari, evitando di portare i fratellini di ISIS in Italia a botte di mille al giorno. E magari, saltando la inutile ‘mediazione Onu’: con chi, con ISIS?




Lascia un commento