Carlo d’Inghilterra: “Immigrati islamici si adeguino ai nostri valori”

Condividi!

Incredibile, anche il non eroico principe Carlo d’Inghilterra ha più balls dei politici europei. In un’intervista alla BBC, ieri, ha detto che i musulmani che vivono nel Regno Unito dovrebbero seguire e rispettare i valori britannici. Una frase ovvia, ma è irrituale che un reale intervenga nel dibattito politico inglese, cosa che non ha mancato di ‘preoccupare’ quanti ritengono troppo ‘politicamente impegnato’ il futuro re.

In una strenua difesa del ‘punto di vista cristiano’ del Regno Unito, ha denunciato la radicalizzazione dei giovani islamici ‘britannici’, e ha detto che, questi, dovrebbero mostrare più rispetto ai ‘valori che ci stanno a cuore’. Così segnando una distinzione tra ‘noi’ e ‘loro’.

Prince Charles wears traditional uniform in Saudi Arabia last year - he will now tell new Saudi king Salman bin Abdulaziz al Saud that he should stop the 1,000 lashes handed down as punishment to blogger Raif Badawi

Le persone che sono ‘venute qui, sono nate qui o vanno a scuola qui’ dovrebbero ‘rispettare i nostri valori,’ ha detto. I suoi commenti sono stati fatti, proprio all’inizio di un suo tour di sei giorni nel Medio Oriente.

Il problema di questa visione ‘innocente’ della realtà, è che non tiene conto che le culture si muovono con i popoli. E che l’integrazione non esiste. Potrebbe essere tale solo se i numeri fossero piccoli, come lo erano fino a pochi decenni fa. Inutile chiedere a chi arriva di ‘rispettarci’: non devono venire.




Lascia un commento