Domani Merkel e Hollande in ginocchio da Putin

Condividi!

Il segretario di Stato Usa Kerry – che rappresenta un’organizzazione, la Nata, pronta a schierare 5.000 soldati in Ucraina, oltre ai mercenari già presenti – ha riferito in conferenza stampa a Kiev che Merkel e Hollande hanno ricevuto delle proposte da Putin e intendono proporre domani a Mosca la controproposta per chiudere il conflitto nell’est ucraino.

In sintesi: stanno perdendo la guerra, e chiedono a chi sta vincendo la pace.

Kerry garantisce “il sostegno” Usa al piano franco-tedesco e auspica che Mosca scelga “di finirla con la guerra” e si impegni a “porre fine al massacro”. Detto da chi bombarda scuole, asili e ospedali suona un po’ strano.

Kerry ha anche annunciato che Obama deciderà presto se fornire armi letali a Kiev. Putin, conclude Kerry, non deve più sostenere i ribelli filorussi.

Quindi il ragionamento da TSO è questo: noi sosteniamo Kiev, che è dall’altra parte del mondo rispetto a noi, ma voi non potete sostenere i russi che vivono nell’Est dell’Ucraina che confine con voi.




Un pensiero su “Domani Merkel e Hollande in ginocchio da Putin”

Lascia un commento