‘Profughi’ bloccano strada perché ‘hotel non li soddisfa’: scattano 37 denunce

Vox
Condividi!

MONTERODUNI – Dopo la protesta organizzata lo scorso 12 gennaio dai migranti ospitati presso l’Hotel Holiday di Monteroduni, che avevano bloccato la Statale 85 Venafrana, arrivano i primi provvedimenti contro i manifestanti più facinorosi.

La protesta violenta fu posta in essere da 60 sedicenti profughi perché non ritenevano adeguato l’hotel che li ospitava e per richiedere il permesso di soggiorno per il quale non hanno diritto visto che sono tutti africani.

Vox

I clandestini si erano spinti a bloccare, per ore la viabilità sulla Statale 85 all’altezza dell’Hotel Holiday, dove erano e sono alloggiati. Solo dopo diverso tempo e grazie all’intervento della polizia di Isernia e dei carabinieri della locale stazione la protesta rientrò e la viabilità ritornò alla normalità, dopo le code chilometriche causate dall’iniziativa dei migranti.

Come preannunciato dall’ormai ex questore di Isernia, Armando Nanei subito dopo la manifestazione coloro i quali avevano commesso delle illegalità “verranno perseguiti”. Da subito erano partite le indagini sull’accaduto, affidate agli uomini della Digos, che hanno individuato, tra i sessanta manifestanti, i soggetti che avevano posto in essere comportamenti contrari alla legge. Gli agenti della polizia di Stato hanno, così, denunciato a piede libero 37 stranieri per aver commesso i reati di manifestazione non autorizzata e violenza privata aggravata in concorso.




2 pensieri su “‘Profughi’ bloccano strada perché ‘hotel non li soddisfa’: scattano 37 denunce”

  1. Denunciati??? Ahahah…due sono le soluzioni:
    1) Li fai rientrare tutti in hotel, prometti loro un filetto alla Rossini a testa e poi li avveleni.
    2) Una raffica di AK47 e passa sia la fame che la paura!

    Semplice…..

I commenti sono chiusi.