PRETE CATTOLICO SOSPESO: “PERCHE’ CONTRO L’ISLAMIZZAZIONE”

Vox
Condividi!

Ad un prete cattolico tedesco è stato vietato di predicare e dire Messa, dopo che ha parlato ad una protesta anti-Islam del movimento popolare PEGIDA.

Il reverendo Paul Spaetling aveva preso parte a una manifestazione nella città occidentale di Duisburg questo lunedì, dopo che la marcia principale a Dresda era stata proibita dal governo democratico di Merkel per minacce dei terroristi islamici…

Il sacerdote ha parlato a favore dell’organizzazione patriottica contro l’islamizzazione dell’Occidente, PEGIDA.

La diocesi di Muenster ha detto in un comunicato inviato via email a The Associated Press che ‘respinge i commenti di Spaetling sull’Islam’.

Vox

Il vescovo di Muenster, Felix Genn – che possiamo vedere in una foto di repertorio – ha proibitto a Spaetling di predicare o parlare a nome della Chiesa.

E ieri, in quasi ventimila hanno dimostrato a Lipsia. Non ostante le aggressioni di gruppi di collaborazionisti islamici sedicenti ‘anti-fascisti’.

 

 




Un pensiero su “PRETE CATTOLICO SOSPESO: “PERCHE’ CONTRO L’ISLAMIZZAZIONE””

I commenti sono chiusi.