Ottantenne trova ladro in casa e lo prende a pugni: “Purtroppo non avevo pistola a portata di mano”

Condividi!

GENERAZIONI:LE GGGIOVANI VANNO IN SIRIA…

MARTELLAGO – Scoperto un ladro in casa, una signora di ottant’anni gli assesta due cazzotti, lui fugge con duecento euro. E’ accaduto lunedì a Maerne da Mirella Todesco, conosciutissima in paese dove gestisce l’omonimo negozio d’abbigliamento.

La, che detiene anche il porto d’armi e una pistola, alle 18.20 ha lasciato il negozio per andare nella vicina abitazione. Il ‘delinquente’ di cui sono al momento ignote le generalità, era in azione: «Me lo sono ritrovato davanti, si è nascosto il volto tirandosi su la giacca – racconta – Gli ho urlato “ladro” e ho cercato di fermarlo sferrandogli due pugni in testa: se avessi avuto tempo avrei preso la pistola».

Alla prossima volta.




2 pensieri su “Ottantenne trova ladro in casa e lo prende a pugni: “Purtroppo non avevo pistola a portata di mano””

Lascia un commento