LE PEN IN TV: “C’E’ CHI E’ MORTO PER DIFENDERE FRONTIERE”

Condividi!

“I nostri Paesi, Italia e Francia, starebbero meglio senza euro. Le frontiere sono positive. I francesi sono morti per difendere le frontiere”. Anche gli italiani. Le frontiere sono a difesa delle componenti più deboli della società, solo loro a finire nel tritacarne della società multietnica, non certo i ricchi, che anzi, se ne avvantaggiano: tutte braccia low-cost in più per loro, e concorrenza sleale per classi medie e basse per lavoro, case, sanità e scuola.

Sugli immigrati:”C’è saturazione. Nulla da offrire ai poveri se ci sono 9 milioni di disoccupati”. E confrontandosi con gli altri ospiti, tra cui il presunto ministro Pinotti, ha detto di aver “proposto un referendum sulla pena di morte o ergastolo. Non accetto che
chi uccide bambini esca dopo 30 anni”.

Soldati sono quelli che combattono per difendere le frontiere. Quelli che oggi si definiscono ‘marinai militari’ sono un’accozzaglia di mantenuti che sta distruggendo il futuro dei propri figli.




2 pensieri su “LE PEN IN TV: “C’E’ CHI E’ MORTO PER DIFENDERE FRONTIERE””

Lascia un commento