La Londra multietnica è la capitale della Tubercolosi

Condividi!

L’Inghilterra multietnica, definita dagli esperti l”hub della tubercolosi europea’ per l’alto numero di casi, ha varato oggi un inutile piano da 15 milioni di euro per eradicare la malattia, che si concentra, infatti, nelle aree a più alta concentrazione di immigrati: Londra e altre grandi città.

Nel 2013 il paese ha avuto 7290 casi di Tb, più del doppio rispetto all’Italia, e infatti hanno più del doppio degli immigrati presenti da noi, con un’incidenza di 13,5 casi per 100mila abitanti superata solo dal Portogallo che ospita milioni di africani, nei paesi dell’Europa occidentale.

La grande maggioranza dei pazienti si concentra a Londra, la ‘capitale europea’ della Tb, e nei distretti di Leicester, Birmingham, Luton, Manchester and Coventry. Il piano in dieci punti, concordato con più di 100 fra società scientifiche e associazioni, prevede un maggiore accesso alle diagnosi e ai trattamenti soprattutto per le popolazioni più a rischio: gli immigrati.

La soluzione sarebbe semplice: elimina la presenza dei portatori, ed elimini la malattia. Troppo facile.

Comunque sia, anche di questo argomento, Vox aveva parlato prima di tutti: nell’Agosto 2013. Chi legge Vox arriva sempre prima.




Lascia un commento