“Donne incinte non lavorino qui, sono impure”

Vox
Condividi!

Le autorità islamiche saudite hanno proibito l’assegnazione di posti di lavoro nei pressi della moschea di Al Masjid Al Nabawi, alle donne che sono in stato di gravidanza. Perché impure.

Il quotidiano arabo ‘Al Watan’ riferisce che il Ministero degli affari Islamici ha emesso la decisione di impedire alle donne tutti i lavori ad Al Masjid Al Nabawi (la moschea del Profeta), nella città saudita occidentale di Medina, se sono incinte.

Vox

Un’altra fonte dà una versione lievemente diversa: la gestione di Al Masjid Al Nabawi avrebbe stabilito che le donne che lavorano presso la moschea non devono rimanere incinte durante la durata del contratto, perché i lavori presso la moschea richiedono “sforzi che non possono essere svolti da donne in gravidanza”.

La prima versione ci pare la più veritiera.