Se sei lesbica, puoi andare con le bambine/ragazzine

Condividi!

BASSANO – Lei, lesbica di 20 anni residente a Bassano, doveva rispondere di violenza sessuale aggravata, per avere plagiata (si può scriverlo?) una ragazzina/bambina di 13 anni. Ad accusarla la mamma della tredicenne.

La vicenda è finita davanti al giudice Massimo Gerace che accogliendo l’eccezione della difesa, ha prosciolto la giovane imputata. La procura, rappresentata dal pubblico ministero Giovanni Parolin, aveva chiesto 2 anni e mezzo di reclusione.

Il caso, discusso in tribunale a Vicenza con il rito abbreviato, è destinato a fare giurisprudenza: infatti se è vero che la giovanissima era consenziente, è altrettanto vero che la legge vieta ad una maggiorenne contatti sessuali con una ragazzina con meno di 14 anni che, come tale, non è ancora in grado secondo la norma di decidere autonomamente del suo corpo: a meno che, secondo il magistrato di turno, non sia un caso di lesbica/gay. In questo caso, tutto è permesso.




Lascia un commento