Arrestato Dieudonné: per avere scritto una frase (idiota)

VOX E’ CONTRO I REATI DI OPINIONE, ANCHE QUELLI DEGLI IMMIGRATI

Arrestato per l’assurdo psico-reato di apologia di terrorismo il comico ‘francese’ (per Ius Soli) Dieudonné: lo riferisce la rete all news francese i-Télé. “Mi sento Charlie Coulibaly”, aveva chiosato Dieudonné all’indomani delle stragi e della morte dei terroristi islamici Kouachi e di Amedy Koulibaly.

Dieudonné aveva così accomunato le vittime della strage a Charlie Hebdo con l’uomo che ha ucciso i 4 ostaggi nello shop kosher alla Porte de Vincennes.

 

Nei giorni scorsi, aveva fatto scalpore la “quenelle” andata in onda durante una diretta dai luoghi della strage di ebrei. La ‘quenelle’ è il gesto antisemita ideato da Dieudonné.

VOX è totalmente contrario ai reati di opinione. Sia che riguardino idee giuste che idee demenziali come quelle di Dieudonné: non si arrestano le idee. E per fermare il terrorismo, si blocca l’immigrazione, non i pensieri degli immigrati.

Non si difende la libertà di espressione a ‘targhe alterne’. Deve valere per tutte le opinioni, soprattutto quelle che ci fanno schifo, come in questo caso.



Un pensiero su “Arrestato Dieudonné: per avere scritto una frase (idiota)”

  1. La cosa assurda è che in quest’Europa decadente si consente di offendere impunemente la sensibilità religiosa di milioni di credenti, cittadini di pari diritti e dignità con vignette oscene che insultano Maometto, Allah, Dio e Gesù. Mentre un grido di rabbia, dolore ed indignazione scuote le coscienze dall’Italia all’Europa se un negro è chiamato mangiatore di banane.

Lascia un commento