Polizia ‘appalta’ sicurezza strade a ‘ronde islamiche’

Condividi!

Dopo la notizia delle  ‘RONDE ISLAMICHE’ CHE PATTUGLIANO COPENHAGEN, c’è una notizia che ci informa di quanto la situazione sia già andata ‘oltre’.

Scandalo: polizia olandese pagati salafiti sharia-pattuglie per aiutare pattugliare le Haag durante la notte di Capodanno
RONDE ISLAMICHE SI ORGANIZZANO NELLA MOSCHEA SALAFITA PRIMA DI INIZIARE A PATTUGLIARE LE STRADE DELLA CAPITALE OLANDESE

I deputati olandesi Joram van Klaveren e Louis Bontes del Partito per i Paesi Bassi (VNL) hanno denunciata quella che viene definita la ‘istituzionalizzazione delle ronde islamiche’.

I due parlamentari parlano della collaborazione andata in scena, durante la notte di Capodanno, tra il dipartimento di polizia de L’Aia ed il servizio d’ordine della moschea salafita As-Sunnah.

I volontari della moschea As-Sunnah hanno pattugliato, con il beneplacito delle autorità di polizia,  i quartieri Transvaal e Schilderswijk della capitale olandese durante la notte di Capodanno.

I volontari della moschea sono stati premiati con buoni turistici dalla città.

I deputati ritengono grave e totalmente inopportuno che il governo olandese “sia rappresentato in strada dalle ronde di una moschea salafita”.

Per i due parlamentari “si tratta di uno sviluppo sbagliato”, oltretutto, la moschea è “un istituto islamico fondamentalista, il cui portavoce ha detto che non crede nei diritti umani per le donne.”

Leon de Jong, il leader del Partito della Libertà di Wilders nel consiglio comunale dell’Aia, ha chiesto conto al consiglio comunale se la “polizia della sharia” della moschea As-Sunnah: “Questo tipo di islamizzazione mina l’autorità della polizia,” dice. “La polizia dovrebbe controllare le strade, non i membri di una moschea”.

“Non ci dovrebbe essere spazio a L’Aia per l’applicazione di qualsiasi tipo di legge islamica di sorta.”

E invece c’è. L’islamizzazione avanza, con il consenso dei politici europei.




Lascia un commento