Cuba: retata contro dissidenti, arresti

Condividi!

“Stanno portando via mio marito (Reinaldo Escobar) ed Eliecer Avila, ammanettati in un’auto della polizia”. E’ la disperata richiesta di aiuto della blogger dissidente cubana Yoani Sanchez, che accusa il regime comunista di Castro di continuare ad arrestare i dissidenti

“La direttrice di questo giornale, Yoani Sanchez, è in detenzione domiciliare”, afferma il sito ’14 y medio’, confermando l’arresto del marito e di altre persone all’Avana.

“La pattuglia 507 p davanti all’abitazione” della Sanchez, “altri quattro agenti in borghese controllano gli ingressi”, scrive il sito.




Lascia un commento