Vaticano espelle clandestina: “Divieto di re-ingresso”

Condividi!

E’ stata espulsa dal Vaticano, l’esibizionista extracomunitaria delle Femen, Iana Azhdanova, che il giorno di Natale, a seno nudo, ha profanato il presepe di Piazza San Pietro.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il Promotore di Giustizia vaticano, dopo aver convalidato l’arresto, “ha disposto la remissione in libertà”, ma le ha intimato “il divieto di accesso nello Stato della Città del Vaticano, nella basilica e negli altri luoghi extraterritoriali”. Lo riferisce padre Federico Lombardi.

Ma pensa, il Vaticano espelle gli indesiderati. Non fate quello che dicono, fate quello che fanno.

I signorini del Vaticano non permettono venditori abusivi, campi nomadi, questuanti molesti e clandestini all’interno delle loro mura. Non vogliono il degrado, quello lo tengono lontano. E lo impongono agli altri. Indebolendo la reazione popolare con le loro prediche etnicamente immorali.




Lascia un commento