‘Sorprese’ alla guida: arrestate come terroriste

Condividi!

Saudi-woman-drivingDue ragazze di 25 e 33 anni sono state arrestate e messe sotto processo come ‘terroriste’ alla Corte criminale specializzata di Riad, di quell’Arabia Saudita alleata dell’Occidente, perché ‘sorprese’ alla guida di un’auto.

E’ la prima volta che donne al volante sono deferite alla Corte criminale. Le due sono state accusate anche di aver fatto “commenti sui social network sul web”.

In Italia accade lo stesso per chi fa commenti sgraditi al regime sui social network: basta definire Kyenge non italiana e già, la psicopolizia ti indaga.




Lascia un commento