“Lo hanno abbattuto gli americani”

Condividi!

Mark Dugain, ex capo di una compagnia aerea, ritiene che sia stato l’esercito americano a far saltare in aria il jet di linea ancora disperso della Malaysia Airlines.

Secondo Mark Dugain, il volo MH370 è stato dirottato in remoto da un gruppo sconosciuto, per essere utilizzato in un attentato stile 11-9, prima di essere abbattuto dalla US Air Force sopra l’Oceano Indiano.

Il francese, ex capo della ormai defunta Proteus Airlines, ritiene che il Boeing 777 sia stato abbattuto da aerei US Air Force decollati dalla base nell’isola dell’Oceano Indiano di Diego Garcia.

Dugain ha parlato con la gente del posto che sostiene di aver visto un “aereo enorme” volare a bassa quota in direzione di Diego Garcia.

Secondo un articolo scritto da Dugan nel settimanale francese Paris Match, un pescatore gli ha detto: “Ho visto un grande aereo volare sopra di noi a bassa quota. Ho visto le bande rosse e blu (la livrea di Malaysia Airlines) su uno sfondo bianco.”

Secondo Dugain, la stessa testimonianza dell’uomo è stata sostenuta da diversi altri locali.

Ha anche visionato le foto di un dispositivo sequestrato dai militari delle Maldive dopo che è stato trovato su una spiaggia due settimane dopo la tragedia.

Per Dugain, il dispositivo era un estintore, citando due esperti di aviazione e un ufficiale militare locale, e ha sottolineato che l’estintore deve essere stato vuoto per aver galleggiato. Tesi interessante.

Questo, Dugain sostiene, è dovuto all’attivazione automatica generata da un incendio, anche se tutti i passeggeri e l’equipaggio potevano essere morti per asfissia.

In un’intervista radiofonica, Dugain ha affermato che un ufficiale dei servizi segreti britannici lo aveva avvertito dei “rischi” nelle indagini sulla scomparsa del volo MH370, suggerendo invece di “lasciare che il tempo faccia il suo lavoro”.

Il volo MH370 è scomparso l’8 marzo durante il viaggio da Kuala Lumpur a Pechino con 239 passeggeri e membri dell’equipaggio a bordo .

La ricerca del jet scomparso è focalizzata nell’Oceano Indiano al largo delle coste australiane.




Lascia un commento