Indagati decine di senatori e deputati PD: ostriche e regali alle mogli

Condividi!

TUTTO A SPESE NOSTRE – La procura di Rieti ha chiuso l’inchiesta sulle “spese pazze” del gruppo consiliare del Pd alla Regione Lazio dal 2010 al 2012. Tra le fatture rimborsate anche regali ai parenti, ostriche e tornei di calcio.

E le notizie sono ‘tragiche’ per Renzi: sarebbero coinvolte in tutto 41 persone, tra le quali 13 ex consiglieri regionali, 5 amministratori pubblici, due sindaci, alcuni senatori, un deputato e numerosi imprenditori e professionisti.

Dopo le ruberie di Roma, ora si passa a quelle nel Lazio.

Un anno fa la procura di Rieti aveva iscritto nel registro degli indagati l’allora tesoriere del gruppo consiliare del Pd Mario Perilli, l’ex capogruppo del Pd e attuale sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, e gli ex consiglieri regionali democratici, Enzo Foschi e Giuseppe Parroncini.

Ma i ladri, si apprende ora: erano e sono molti di più.