Tassista islamico rifiuta cieca per ‘cane guida impuro’

Condividi!

Negato: Ms Smith ha detto che l'incidente si e 'intaccato la sua fiducia' e ha lasciato la sua paura di entrare in un taxi. Ha detto che Ahmad aveva detto che la sua macchina a sei posti non era abbastanza grande da contenere Sonny, nella foto

Un tassista islamico si è rifiutato di prendere a bordo una donna cieca sotto la pioggia battente, perché aveva un cane guida.
Shahzad Ahmad, 32 anni, ha detto a Sue Smith che non poteva accettare la corsa, perché il suo veicolo non era abbastanza grande da contenere il suo Labrador Sonny – anche se era alla guida di una monovolume a sei posti. In realtà, non voleva ‘animali impuri’.

VERIFICA LA NOTIZIA

La donna è rimasta ‘disorientata’ in strada per 20 minuti mentre cercava di trovare la strada verso l’edificio che aveva appena lasciato.

Si tratta di un reato – anche nella filo-islamica GB, per un tassista non prendere una persona cieca con il cane guida a meno che non abbiano un certificato di esenzione medica per un’allergia.

“E’ stato orribile, pioveva a dirotto e, se non fossi stata aiutata Dio sa che cosa avrei fatto”.

L’integrazione.




Lascia un commento