Immigrato posta bandiera di ISIS e poi accoltella poliziotti

Condividi!

Plusieurs spécialistes des groupes djihadistes lui attribuent un compte Facebook dont la photo de profil est, depuis jeudi, le drapeau de l'organisation Etat islamique (EI) qui mène le jihad en Syrie et en Irak.

ISLAMICO IRROMPE IN STAZIONE E ACCOLTELLA AGENTI: “ALLAHU AKBAR”

 

Il giovane immigrato del Burundi – francese per Ius Soli – che ieri ha assalito una stazione di polizia al grido di ‘Allahu Akbar’, accoltellando gli agenti, si era convertito all’Islam da anni. Suo fratello era già stato arrestato per le sue posizioni radicali e aveva programmato di andare in Siria.

Nzohabonayo Bertrand è nato in Burundi nel 1994.  Sul suo profilo Facebook campeggia il drappo di ISIS.

Ma Facebook è più impegnato a cancellare i profili dei ‘rassisti’, per impegnarsi con chi accoltella poliziotti e inneggia alle decapitazioni di ‘infedeli’.




Un pensiero su “Immigrato posta bandiera di ISIS e poi accoltella poliziotti”

Lascia un commento