Corte UE impone di ‘pagare pensioni ai turchi’

Condividi!

Gli Stati membri della Ue – Italia compresa – potrebbero essere costretti a pagare i benefici attualmente ‘dovuti’ agli immigrati comunitari (romeni ad esempio) anche agli immigrati turchi e alle loro famiglie.

Infatti, in una sentenza emessa dalla Corte Ue la scorsa settimana, e praticamente non pubblicata dai media di distrazione di massa italiani, la Gran Bretagna ha perso il ricorso contro la Commissione UE sui diritti previdenziali. Questo ha implicazioni su tutti i Paesi membri, loro malgrado, della Ue.

Significa che i turchi saranno in grado di rivendicare i benefici per se stessi e le loro famiglie, nonché le pensioni, una volta tornati in patria. Come fossero comunitari. Pagheremo le pensioni sociali anche ai turchi, non solo quelli residenti in Italia, ma anche quelli tornati in Turchia: non dovranno più nemmeno fingere di risiedere in Italia.




Lascia un commento