Impuniti: le tre sentenze choc

Condividi!

A Pescara assolti i vertici Montedison per la mega discarica di rifiuti tossici di Bussi. Erano accusati di disastro ambientale e omicidio colposo plurimo. Stessa sorte per le vittime della fabbrica tessile Marlene di Praia a Mare perché ‘il fatto non sussiste’.

A Bergamo, invece, un altro giudice ha prosciolto uno zingaro bosniaco accusato di ‘abbandono di minore’ – aveva mandato in strada la figlia – perché “loro vivono così”. E’ l’Italia delle leggi à la carte, ognuno si sceglie quella che più gli conviene. Se sei una multinazionale puoi devastare il territorio, se sei zingaro e immigrato ti si applica una legge ‘ad etnia’.

Non basta, perché intanto, il governo depenalizza reati come l’incesto e la necrofilia. Si potrà anche mettere sotto qualcuno e non soccorrerlo. E visto l’andazzo, centinaia di clandestini beccati in Grecia, si fanno mandare in Italia. Renzielandia.




Lascia un commento