Orfini, l’uomo ‘nuovo’ di Renzi al PD romano prometteva ‘ulteriori risorse’ alla Fondazione Odevaine

Condividi!

CHE LO DEFINIVA ‘CAVALLO DI RAZZA’ IN UN’INTERVISTA SPASSOSA

Come sapete, Renzi ha ‘commissariato’ il PD di Roma per ‘eccesso di ruberie’ nell’affaire Carminati-Buzzi-Odevaine. Peccato che a fare il commissario abbia inviato un esponente tanto caro ad Odevaine, tal Matteo Orfini.

Tanto caro, è Orfini a quel mondo di corruzione che ha speculato sul business dell’immigrazione, da intervistarlo per il giornale della fondazione di Odevaine: LEGGI ARTICOLO
Nell’intervista dello scorso 11 novembre, Orfini si eccitava tutto per lo Ius Soli e le ‘associazioni’ come quella di Odevaine e Buzzi. Promettendo altre risorse, diceva: non va dimenticato il ruolo dell’associazionismo, del terzo settore, con iniziative insostituibili che vanno sostenute anche aumentando le risorse a disposizione.

Questo è il commissario del PD a Roma. Come mandare Pacciani al Forteto.




Lascia un commento