Scuola sostituisce Gesù Bambino con un ‘topolino’

Condividi!
LA FOTO E’ PURAMENTE ESEMPLIFICATIVA

Prosegue la preparazione al Natale dei profeti della dissoluzione. E alla scuola “Cadorna” di Firenze, hanno pensato a qualcosa di più subdolo per plasmare le menti dei bambini: invece di eliminarlo, mutarne il senso, dissacrando il Presepe.
Nella scuola è infatti vietato parlare della nascita di Gesù Bambino, che viene sostituito da un più consumista Babbo Natale e, denunciano le mamme, sostituito nel Presepe da un topolino.

Gesù viene anche cancellato dalle canzoni natalizie, nelle quali non viene mai menzionato. La notizia è stata pubblicata dai media locali di Firenze.

E in realtà ci pare abbia ottenuto non l’eco che merita, per questo Vox ha deciso di rilanciarla.

“Una rappresentazione del Natale che non solo ignora completamente le origini del nostro Paese, ma profana la festa italiana per eccellenza”. Commenta il consigliere regionale Giovanni Donzell.

“Se la direzione della scuola non riconosce il Natale per quello che è, cioè la festa per la nascita di Gesù bambino, allora sia coerente e rinunci a chiudere l’istituto e vada a lavorare, magari per studiare un po’ di civiltà italiana”.




Lascia un commento