Moschea di Madrid era centro reclutamento terroristi: guidata da ex di Guantanamo

Condividi!

La più grande moschea di Madrid era, in realtà, un centro di reclutamento jihadista guidato da un ex prigioniero di Guantanamo. Pazzesco dove possa arrivare la demenza dell’accoglienza.

Lahcen Ikassrien, 47 anni, cittadino marocchino, è stato arrestato in Afghanistan nel 2001 e rilasciato dopo quasi quattro anni a Guantanamo. Secondo le indagini, stava usando la moschea per reclutare e indottrinare nuovi combattenti.

Ikassrien è uno degli immigrati che sono stati arrestati nel mese di giugno in un raid contro una rete internazionale che reclutava jihadisti per lo Stato islamico tra gli immigrati in Europa.

Il Giudice istruttore Pablo Ruz, questa settimana, ha processato 15 membri dell’organizzazione islamica. Il gruppo si chiama Brigata Al-Andalus, nome medievale della penisola iberica occupata dalle orde islamiche.

Il nome ufficiale della moschea è ‘Centro Culturale Islamico di Madrid’.




Lascia un commento