Poligamia dilaga in GB: 2 famiglie islamiche su 3 sono poligamiche

Condividi!

La poligamia è praticata su larga scala all’interno della comunità musulmana in Inghilterra, senza alcun tentativo ufficiale di fermarne la diffusione.
Un nuovo studio sulla vita delle donne musulmane conferma che moltissime sono ‘prigioniere’ di “matrimoni” poligamici non riconosciuti nel diritto britannico ma tollerati.

In alcuni casi le donne, vengono portate nel Regno Unito per i matrimoni combinati.
I risultati provengono da uno studio presentato alla Camera dei Lord sui tribunali della sharia presenti in GB.

Secondo lo studio, 9 su 10 delle donne islamiche si definiscono ‘sposate’, ma solo 1 su 10 è in un matrimonio regolarmente registrato dal diritto inglese. Che del resto, riconosce quelli gay, non può certo pensare di dare lezioni. In molti casi si tratta di un “Nikah” o cerimonia svolta in casa propria, senza riconoscimento legale.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nel complesso, i due terzi di coloro che vengono identificate come “sposate”, hanno un marito che ha più di una moglie e in alcuni casi ben quattro “mogli”
Solo in alcuni casi, le donne non erano inizialmente a conoscenza delle altre mogli che vivono in case separate.

E queste ‘famiglie’ poligamiche sono finanziate dai contribuenti britannici, perché le donne risultano ‘single con figli’, figura privilegiata dalla legislazione modernista britannica che è contro la famiglia. Non è ‘ironico’ che il femminismo finisca per finanziare la poligamia?

I sindaci di Bologna, Bari, Venezia e Roma stanno già adeguando i formulari d’iscrizione: genitore 3, genitore 4, genitore 5…




Un pensiero su “Poligamia dilaga in GB: 2 famiglie islamiche su 3 sono poligamiche”

Lascia un commento