Questi bambini cristiani sono stati decapitati: “Hanno rifiutato di convertirsi”

Condividi!


La notizia choc è stata confermata dal vicario anglicano al giornale britannico The Indipendent

Isis ha decapitato quattro bambini cristiani in Iraq per il rifiuto di convertirsi all’Islam: lo ha denunciato Canon Andrew White, vicario anglicano nel paese, che è conosciuto come il ‘vicario di Baghdad’. L’uomo ha detto alla rete di solidarietà ortodossa che le uccisioni sono avvenute in una enclave cristiana vicino a Baghdad che è stata occupata da Isis.

“Hanno ucciso in gran numero, hanno tagliato i bambini a metà, hanno tagliato le loro teste”.Ha affermato che i bambini che sono stati decapitati, si erano rifiutati di “seguire Maometto”.
“I bambini, tutti sotto i 15 anni hanno rifiutato: noi amiamo Gesù, abbiamo sempre amato abbiamo sempre seguito Gesù, Yeshua è sempre stato con noi”.
“Hanno detto: ‘No, non possiamo’”. E allora, gli islamici hanno tagliato loro le teste. Come rispondi a questo? Puoi solo piangere. ”

Canon White ha detto che Isis ha minacciatoo di ucciderlo, e che ora vive in Israele, seguendo gli ordini dell’Arcivescovo di Canterbury a lasciare l’Iraq. Ha detto che la maggior parte del suo personale è ancora nel nord dell’Iraq cercando di aiutare i cristiani sfollati.




Un pensiero su “Questi bambini cristiani sono stati decapitati: “Hanno rifiutato di convertirsi””

Lascia un commento