Che i migranti vengano a noi: festa di lusso per il cardinale

Condividi!

Decine di invitati in un ambiente lussuoso, tra quadri, antiche porcellane, ricami, argenti e cristalli. Camerieri filippini e africani. E un menu a base di tartufi e pregiati vini piemontesi. Il tutto affacciato su un attico tra i più invidiati di tutta Roma sui tetti della Casina di Pio IV, al centro dei giardini vaticani.

Certo, Bertone avrebbe preferito festeggiare nel mega attico da 500 metri quadrati nel quale vive da alcuni giorni, ma i costi stratosferici sostenuti da Bertone hanno consigliato una festa in ‘tono minore’ – si fa per dire, ovviamente.

Del resto, Bertone, tagliando il traguardo degli 80 anni, ha perso automaticamente il diritto di voto in un eventuale conclave ed è anche decaduto da tutti i numerosi dicasteri vaticani di cui era membro. Doveva in qualche modo tirarsi su.

Che i migranti vengano a noi. Che ci fanno guadagnare.




Lascia un commento