Governo Renzi regala casette di legno agli immigrati: scandalo in Molise

Condividi!

San Giuliano di Puglia, Molise – Il governo Renzi ha deciso di regalare un’intera cittadina, con tanto di casette in legno e vista sui monti, agli immigrati che sbarcano clandestinamente sulle nostre coste e che, furbescamente, si dichiarano profughi. Stiamo parlando del Villaggio Temporaneo costruito dopo il terremoto del 2002 che colpì  San Giuliano di Puglia, provincia di Campobasso, in Molise, allo scopo di accogliere i cittadini evacuati dal centro abitato.

VOX LO AVEVA ANTICIPATO GIA’ LO SCORSO ANNO:

 

Il villaggio sarà trasformato in centro di accoglienza e negli alloggi saranno mantenuti a spese dei cittadini circa 500 immigrati. Nella giornata di ieri, infatti, è stato siglato un accordo tra la Prefettura di Campobasso, istituzione che esprime la volontà del Governo, e il Comune di San Giuliano di Puglia finalizzato a disciplinare l’accoglienza e l’assistenza da fornire alle centinaia di immigrati che stanno per essere ospitati nel Villaggio Temporaneo sito in località Piana Quadrata.

Il villaggio temporaneo era stato visitato all’inizio dell’anno dall’ex ministro Kyenge, la quale aveva auspicato questa trasformazione. Si chiama solidarietà etnica.

In base a quanto riportato dai giornali locali, solo per i lavori di di adeguamento del villaggio sono già disponibili 2 milioni di euro. Gli immigrati potranno inoltre godere gratuitamente di assistenza sanitaria e psicologica e del sostegno dei mediatori culturali. La casette saranno ammodernate e dotate di tutti i confort del caso. E’ previsto inoltre un presidio permanente delle forze dell’ordine. Il tutto costerà svariati milioni di euro all’anno che saranno interamente a carico della collettività.




Un pensiero su “Governo Renzi regala casette di legno agli immigrati: scandalo in Molise”

Lascia un commento