PD scambia rievocazione storica per ‘invasione nazista’: “C’è Salvini con la divisa da SS”, ma era un figurante

Condividi!

Il PD scambia una rievocazione storica per un’invasione nazista. E’ accaduto domenica scorsa a Murisengo, paesino in provincia di Alessandria. Le foto dei pericolosi nazisti sono state diffuse sui social network dalla rete di cerebrodemocratici: ed è stato lanciato l’allarme ‘nazismo’.

Qualcuno, addirittura, giurava di avere visto in divisa da SS anche Salvini, che è ormai il nuovo ‘mostro’ per quell’area. Era solo un figurante vagamente somigliante. E così, il parlamentare PD Michele Anzaldi aveva chiesto l’intervento immediato del Viminale.

Poi, Claudio Stevanin, socio di una associazione di rievocazioni storiche, ha frenato gli ‘entusiasmi’ piddini: “Volevamo rappresentare un posto comando partigiano, ma per colpa dell’ alluvione che ha colpito l’Alessandrino si sono presentati soltanto i figuranti nazisti – spiega – non volevamo offendere nessuno e quando abbiamo capito che la nostra presenza non era gradita, abbiamo mollato tutto e ci siamo subito cambiati”.

Ma non è bastato, Anzaldi ha evocato l’apologia del fascismo ricordando “le 15mila vittime italiane delle 400 stragi naziste nel nostro Olocausto che si aggiungono all’abominio dell’Olocausto e della Seconda guerra mondiale”. Quindi cosa, proibire i film e i documentari sulla Seconda Guerra? E cosa dire, semmai, del PD, erede di quel PCI che è stato complice e protagonista delle peggiori carneficine del ventesimo secolo, Seconda Guerra compresa?




Un pensiero su “PD scambia rievocazione storica per ‘invasione nazista’: “C’è Salvini con la divisa da SS”, ma era un figurante”

Lascia un commento