Torino: africani circondano e intimidiscono consiglieri comunali – FOTO

Condividi!

Torino – Gli immigrati che occupano abusivamente alcune palazzine dell’ex Moi di via Giordano Bruno, insieme ai soliti centri sociali schierati dalla parte dell’illegalità, hanno impedito ad alcuni consiglieri comunali di Lega e Fratelli d’Italia di entrare nelle strutture pubbliche al fine di verificarne le condizioni. Le forze dell’ordine sono intervenute per dividere le parti ed evitare che i consiglieri venissero aggrediti dai “migranti” abusivi.

Le palazzine del’ex villaggio olimpico sono occupate da quasi due anni da centinaia di sedicenti profughi e sono fonte di degrado e criminalità per il territorio in questione. Oggi era previsto un sopralluogo della Commissione Consiliare di Controllo di Gestione presieduta da Roberto Carbonero (Lega Nord). I clandestini quindi hanno impedito ai rappresentanti delle istituzioni di esercitare un diritto previsto dalle norme vigenti in Italia.

Maurizio Marrone, consigliere di Fratelli d’Italia bloccato dagli africani ha dichiarato in un comunicato: “Oggi abbiamo assistito alla creazione di un precedente gravissimo: il centrosinistra ha ufficialmente piegato l’istituzione del Comune di Torino alle intimidazioni mafiose di squatter e clandestini.Abbiamo deciso di andare ugualmente, con alcuni colleghi dell’opposizione, perché volevamo esercitare il nostro sacrosanto diritto al sindacato ispettivo e accertare i danni portati a strutture comunali dagli stranieri occupanti, ma ora che la violenza degli squatter che comandano gli immigrati da novelli schiavisti ci impedisce di esercitare questo diritto, non ci resta che denunciare l’amministrazione comunale alla corte dei conti per danno erariale, l’unica strada che ci resta per fare chiarezza” .

141417154-14a664ba-0e65-4111-941e-1c2b8e288ed3




3 pensieri su “Torino: africani circondano e intimidiscono consiglieri comunali – FOTO”

Lascia un commento