Livia Turco piange per ‘astinenza da poltrona’ – VIDEO

Condividi!

Sono immagini forti, sconsigliabili ai bambini e alle persone troppo sensibili. Nulla a che vedere con le decapitazioni di ISIS, qui siamo al dramma di chi ha lustrato per anni la poltrona con il kyenge, e ora si trova a fare il prezzemolino tv.

La Turco andrebbe processata per la legge sull’immigrazione fatta a suo tempo con il guru di Mancino, e per le sue strampalate idee sullo Ius Soli.




2 pensieri su “Livia Turco piange per ‘astinenza da poltrona’ – VIDEO”

  1. Già la criminosa legge sull’immigrazione Turco-Napolitano del 1998, di cui però la inconsistente legge successiva Bossi-Fini del 2001 della materia medesima che nel 2003 e nel 2009 ha regolarizzato quasi 1 milione di clandestini che andavano espulsi, ha mantenuto il decreto flussi.

    Il decreto flussi contenuto nella Turco-Napolitano e mantenuto nella Bossi-Fini, é la parte più criminosa, in quanto ha determinato l’invasione legalizzata dell’Italia da parte di arabi e negri: dei 14 paesi privilegiati dal decreto flussi, 8 sono del continente africano, ossia Marocco, Egitto, Tunisia, Algeria, Senegal, Ghana, Nigeria, Somalia. Tale decreto, serve per reclutare manodopera da quei paesi da far assumere alle nostre aziende per i lavori non stagionali a tempo indeterminato.

    A tempo indeterminato dunque, per fare in modo che questi immigrati piantassero radici da noi e successivamente richiamato le proprie famiglie tramite i ricongiungimenti, e il processo di snazionalizzazione (o afro-islamizzazione) é servito. Ma soprattutto, ecco quali sono state le politiche sul lavoro del governo italiano negli ultimi 20 anni: lavoro a tempo indeterminato agli extracomunitari e lavoro precario agli italiani.

    Che poi, diciamolo apertamente, il decreto flussi non ha fatto entrare solo quelli che dovevano fare i “lavori che gli italiani non vogliono più fare” (una delle più grandi cazzate propagandate dai mass media), ma anche un sacco di parassiti, ma in maniera legale. Ad esempio, dei circa 70.000 senegalesi che hanno invaso l’Italia, mi risulta che almeno 2/3 faccia il vu cumprà, cioè il venditore di merce illegale, se davvero col decreto flussi fossero entrati solo quelli che facevano i lavoratori dipendenti, ne avremmo avuti meno di 10.000, e invece. Ma si sa sono “risorse” (per l’economia illegale).

Lascia un commento