‘Profughi’ rifiutano medici donne: “Sono impure”

Condividi!

Incredibile la vicenda raccontata dai giornali locali, sui cosiddetti ‘profughi’ inviati dal governo a Padova.

Gli immigrati, che come Boldrini insegna ‘sono siriani che fuggono dall’Islam retrogrado’, si rifiutano di farsi curare dai medici dell’Usl: perché sono donne.

Pochissimi dei clandestini – perché di clandestini si tratta – raccattati da Mare Nostrum sono siriani, e quelli siriani sono tutti islamici. Non in fuga, ma ‘alla conquista’.

La reazione del sindaco Bitonci è dura: 

“VOGLIONO MEDICI UOMINI? VADANO A CASA LORO.
PADOVA NON ACCETTA #DISCRIMINAZIONI”.

QUI NEL 1678 LA PRIMA DONNA LAUREATA NELLA STORIA: ELENA LUCREZIA CORNARO PISCOPIA”.




Un pensiero su “‘Profughi’ rifiutano medici donne: “Sono impure””

Lascia un commento