Roma: clandestini in hotel, bambini italiani in mezzo ai topi

Condividi!

Un scuola materna di Roma, in Via Carlo Fadda, è infestata dai topi e dai loro escrementi. E per problemi evidenti di igiene, i bambini vengono ammassati nell’androne della scuola per fare lezione.

Come racconta un quotidiano locale:

Lunedì 27 Ottobre, i genitori sono stati convocati per una riunione a scuola, dove sono stati informati del problema dei “nuovi alunni” presenti nelle classi (i roditori). Gli escrementi sono stati rilevati inizialmente solo nell’aula della sezione B, ma la coordinatrice dell’istituto, prese le dovute precauzioni, ha deciso che la scuola non sarebbe stata chiusa.

Quindi si è proceduto ad una prima sanificazione, imballando giocattoli dell’aula della sezione B e spostando i bambini nell’androne della scuola. Ma le sorprese non sono finite qui. Infatti, dopo pochi giorni, gli escrementi sono stati trovati anche nell’altra sezione, la A. A quel punto anche i bambini della sezione A sono stati spostati nell’androne. Specifichiamo che la scuola ha solo due sezioni, quindi nell’androne si sono ritrovati tutti gli alunni.

Si è proceduto quindi a un’ulteriore disinfestazione, ma sempre senza chiudere la struttura. Una delle mamme, preoccupate giustamente per l’incolumità del proprio figlio, ci racconta: «Mercoledi finalmente dopo varie insistenze dei genitori nell’ultimo collegio e grazie ad una raccolta firme, è stata presa la decisione finale di chiudere l’asilo, per una vera e propria disinfestazione». Nella comunicazione data ai genitori la scuola rimarrà chiusa per una settimana.




Lascia un commento