Scoperto il virus che rende più stupidi

Condividi!

Un virus che infetta il cervello umano e ci rende più stupidi è stato scoperto da alcuni scienziati negli Stati Uniti.
Il virus delle alghe, mai prima d’ora osservato in soggetti sani, infulenza le funzioni cognitive, tra cui l’elaborazione visiva e la cognizione spaziale.

Gli scienziati della Johns Hopkins Medical School e della University of Nebraska sono incappati casualmente nella scoperta durante uno studio sui microbi della gola.

Sorprendentemente, i ricercatori hanno trovato il DNA del virus nelle gole di individui sani: il DNA era identico a quello di un virus noto per infettare le alghe verdi.

Dr. Robert Yolken, un virologo che ha condotto lo studio, ha detto: “Questo è un esempio lampante che dimostra che i microrganismi” generalmente innocui “che abbiamo dentro di noi, possono influenzare il comportamento e la cognizione”.

“Molte differenze fisiologiche tra la persona A e la persona B sono codificate nel set di geni che ciascuno eredita dai genitori, ma alcune di queste differenze sono esasperate dai vari microrganismi che ci attaccano e il loro modo di interagire con i nostri geni.”

Dei 90 partecipanti allo studio, 40 sono risultati positivi per il virus alghe. Coloro che sono risultati positivi hanno ottenuto risultati peggiori nei test volti a misurare la velocità e la precisione della elaborazione visiva. Essi hanno inoltre raggiunto punteggi più bassi in compiti progettati per misurare l’attenzione.

I corpi degli esseri umani contengono migliaia di miliardi di batteri, virus e funghi. La maggior parte sono innocui, ma i risultati di questa ricerca mostrano che alcuni microbi possono avere un impatto negativo sulle funzioni cognitive, lasciando gli individui in buona salute. Ideale per un virus.

I risultati dello studio sono stati pubblicati in Proceedings of the National Academy of Sciences.

Ci deve essere una coltura molto diffusa di questo virus, nei palazzi della politica italiana.




Lascia un commento