Milano: arrivano le ‘unità mobili’ per clandestini

Vox
Condividi!

Ennesima marchetta di Pisapia alle associazioni vicine alla sua area politica. Le clientele si costruiscono così: distribuendo soldi pubblici agli amici degli amici. Ammantando il tutto con la ‘solidarietà’.

Arrivano così, sedicenti “unità mobili serali per il monitoraggio del territorio cittadino”: non squadre di operatori con il compito di eliminare il degrado, ma anime belle che gireranno la città alla ricerca di clandestini da mantenere.

Vox

L’avviso pubblico è stato appena pubblicato sul sito del Comune ed è rivolto – ma guarda che strano – alle solite associazioni del cosiddetto ‘privato sociale e del Terzo settore’ che abbiano già esperienza di questo tipo. Ogni associazione avrà soldi pubblici fino a 6mila euro, per un totale di 60mila euro stanziati per il bando. Di esperienza ne hanno fatta molta con Kabobo, ospitato durante le sue notti milanesi proprio da queste ‘associazioni’.

Profetiamo: vinceranno Arci e Caritas. Sono sempre loro a spartirsi il bottino della solidarietà. E il fatto che l’idea sia stata partorita dal fantomatico assessore Majorino, è garanzia di degrado.

Insomma, dopo gli inutili boy scout City Angels, altri fancazzisti in giro per Milano.