Bitonci mette alla porta console marocchino: “Prima rispettate i cristiani”

Condividi!

PADOVA – Ahmed El Khdar, console generale del Regno del Marocco per il Triveneto, credeva di avere a che fare col solito politico ‘acquistabile’: «Fra due settimane conto di tornare a Padova per una visita di cortesia con il sindaco. Lo attendevamo nel capoluogo scaligero, per la nostra cerimonia, ma ha inviato un rappresentante del Comune». Aggiungendo poi il proprio disappunto per la decisione di non assegnare le palestre per il Ramadan, come avveniva con la giunta precedente.

La risposta del sindaco Massimo Bitonci è arrivata: “Non ho alcuna intenzione di riceverlo. Da noi vige il principio della reciprocità! Quando nel mondo islamico i cristiani saranno rispettati e non perseguitati, allora ci parleremo. Intanto nessuna palestra pubblica per il ramadan”.