Consigliera ‘offende’ ladri rom, Pd: “Si dimetta”

Condividi!

MOTTA VISCONTI – Il branco degli antirazzisti è fuori, a caccia di Massimilla Conti, 30 anni, eletta con la lista civica “Liberamente Motta”.

La consigliera aveva osato protestare contro i furti messi a segno in «4 case in una settimana a Motta».

«Ladri che tra le 17 e le 19 spaccano il muro, tolgono le inferriate e ti riempiono i cani di spray al peperoncino» scrive indignata.

Poi una frase che ha scatenato la solita cagnara anti-razzista: «Se tra i cani ci sono razze più predisposte ad aggredire, perché non ammettiamo che i rom sono più portati a commettere certi reati».

Concordiamo su ogni singola lettera della frase. Se ci sono razze canine più predisposte a correre, lo stesso deve essere anche all’interno della specie sapiens: quasi un concetto tautologico. Ma non per il PD.

«All’ennesimo post razzista diciamo basta – Leonardo Morici, che non poteva che essere il capogruppo Pd a Motta, si schiera con i ladri – . Dopo aver paragonato i rom ai cani (tipico rovesciamento leninista della realtà, semmai la consigliera ha paragonato tutti gli uomini ai cani) ora si chiedono i forni crematori. Chi riveste ruoli importanti, come quello di consigliere comunale non può fare riferimento ai tempi più bui dell’umanità».

«Il consigliere Conti ha oltrepassato i limiti – interviene anche l’ex sindaco Laura Cazzola – Le sue dichiarazioni sono inaccettabili. Mi auguro che la coscienza dei consiglieri di maggioranza prevalga e che le siano richieste le dimissioni».

Si accoda al branco famelico anche il deputato Pd Vinicio Peluffo che presenterà un’interrogazione urgente(!) al ministro dell’Interno Angelino Alfano. Che tra una manganellata e l’altra agli operai, e un carico di clandestini, si occuperà di difendere i ladri rom dalla furia della ‘pericolosa’ consigliera.

Ma Massimilla Conti a dimettersi non ci pensa proprio: «Le dimissioni mai, mi hanno sostenuta in 219 e continuerò per il bene di Motta – scrive –. Mi hanno votata perché sanno che sono cresciuta con una morale cristiana e se vedo uno in difficoltà lo aiuto, vecchio giovane, ricco, povero, colorato bianco, nord o sud».




2 pensieri su “Consigliera ‘offende’ ladri rom, Pd: “Si dimetta””

  1. Per il PD devono fare politica solo i caproni funzionali al Sistema, esattamente come loro. Basta che qualcuno osa sfogarsi contro immigrati e rom che delinquono, ecco che subito i fanatici immigrazionisti e buonisti del PD lanciano invettive, e addirittura si permettono di avere un atteggiamento squadrista con la richiesta di dimissioni.

    Mi sono informato su questa vicenda e ho scoperto cue la stessa consigliera ha subito negli ultimi giorni due furti in casa, rubando pure oggetti di sua madre, da poco scomparsa. Questi del PD non solo sono degli imbecilli immigrazionisti fanatici ma sono anche disumani, perché non capiscono che dietro questo sfogo c’é il dramma di una persona.

Lascia un commento