Post blasfemo su FB: islamici bruciano vive nonna e nipoti

Condividi!

FOLLA HA BRUCIATE VIVE LE DUE BIMBE DI 8 E 3 ANNI

Lahore – Una nonna e le sue due nipoti sono state uccise da un gruppo di islamici, quando una folla inferocita ha date alle fiamme alcune case e negozi nella provincia del Punjab in Pakistan appartenenti alla minoranza considerata ‘infedele’ Ahmadi, dopo la presunta pubblicazione di contenuti blasfemi su Facebook.

La violenza è esplosa ieri nella città di Gujranwala, a circa 80 chilometri da Lahore, dopo le affermazioni di un giovane Ahmadi, di 17 anni, che avrebbe postato una foto con contenuti ‘blasfemi’.

Dopo che la notizia si è diffusa, un gran numero di persone, armati di bastoni e slogan ha marciato verso la zona di residenza del giovane.

La folla prima ha saccheggiato gli oggetti di valore dalle otto case e quattro negozi ahmadi e poi le ha incendiate. Dieci persone sono rimaste intrappolate nelle case.

Tre di loro – la nonna e le nipoti di 8 e 3 anni – sono morti, mentre gli altri sette sono gravi in ospedale. La madre di una delle bambine è grave.

La blasfemia è un argomento molto delicato in Pakistan, dove i musulmani costituiscono la maggioranza della popolazione di 180 milioni. I condannati in base alle leggi sulla blasfemia possono subire la pena di morte.

Ma a Lahore aveva fretta.




2 pensieri su “Post blasfemo su FB: islamici bruciano vive nonna e nipoti”

Lascia un commento