Chaouki: “Immigrati se aggrediscono autisti è perché provocati”

Condividi!

Dopo aver affermato che clandestini negli hotel e italiani nelle auto è giusto perché “lo dice la Costituzione”, torna a farsi sentire il marocchino del Pd: Khalid Chaouki. E anche questa volta, i suoi discorsi sono surreali.

Intervistato dal giornalista Franco Bechis, sullo scottante ed attualissimo tema degli autisti di mezzi pubblici aggrediti da immigrati, Chaouki non ha avuto dubbi su come rispondere: “Balle. Gli assalti sono balle!”.

Tutto un complotto rassista, insomma: l’aggressione in gruppo ai danni dell’autista Atac Elisa D.B.( anche ferita dalle sassate lanciategli), oppure quella di Federica G.

No, aspettate, una cosa vera c’è; e il deputato piddino (perché il Pd ha fatto del marocchino in questione un deputato) non ancora soddisfatto, la mette bene in evidenza:

“L’unica cosa vera che avviene è che gli autisti dell’Atac quando vedono alcuni immigrati in attesa alla fermata del bus, tirano diritto. Prova a chiedere a loro se saltano apposta qualche fermata! Poi ovvio che i poveretti restati a piedi si incazzino“. Poveretti, è ovvio che si incazzano se gli autisti fanno i rassisti.

Insomma, le aggressioni non ci sono; ma qualora ci fossero, sono sicuramente colpa delle fantomatiche discriminazioni degli stessi autisti: come se ovviamente, con l'”alta percentuale” di immigrati che pagano il biglietto, e le continue aggressioni e prepotenze a danni di controllori in giro per il paese, non voler far salire certuni sul proprio mezzo sia cosa tanto orribile.

VERIFICA LA NOTIZIA

Aldilà di tutto, le parole di Chaoucki si commentano da sole; anche contro l’evidenza difenderà sempre l’immagine degli immigrati come “povera vittima”, cui tutto è dovuto. Ed è ovvio che sia così, essendo egli stesso un occupante in casa altrui. Il guaio è chi, totalmente acceccato dalle sue sovrastruttre ideologiche lo vede come un fantomatico “nuovo italiano”, e non come ciò che evidentemente è: uno straniero che vuole fare della nostra terra, un pezzo della sua.




2 pensieri su “Chaouki: “Immigrati se aggrediscono autisti è perché provocati””

  1. Pingback: Anonimo

Lascia un commento