AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Agenti contraggono TBC da ‘profughi’: per governo era ‘influenza’

Vox
Condividi!

Due poliziotti di Massa Carrara hanno contratto la tubercolosi, nel corso di un servizio di accoglienza dei sedicenti profughi targati Mare Nostrum.

Il caso risale ai primi di settembre, ma è stato reso noto solo ora.

Dopo essere entrati in contatto con gli immigrati, ai due agenti erano comparsi i primi sintomi di Tbc quali febbre alta, vomito e dolori in tutto il corpo. Entrambi sono stati costretti a sottoporsi alle terapie.

Vox

Entrambi, massesi, hanno preferito farsi seguire fuori provincia, per preservare le proprie famiglie.

Sono sposati con figli, dovranno stare lontano da casa per un lungo periodo.

All’inizio, i medici inviati dal governo avevano ridicolizzato gli agenti parlando di «influenza», i due hanno allora chiesto consulenza al sindacato di Polizia. I sindacati hanno consigliato loro di fare il test della tubercolosi risultato positivo.




Un pensiero su “Agenti contraggono TBC da ‘profughi’: per governo era ‘influenza’”

I commenti sono chiusi.